L’Espresso – Premio Giustolisi, prorogato al 15 settembre il bando di ammissione

 

Premio Giustolisi, prorogato al 15 settembre il bando di ammissione

Ecco le novità del Premio Franco Giustolisi 2019. Il bando di ammissione viene prorogato al 15 settembre 2019. Vi possono partecipare giornalisti della carta stampata, radiofonici, televisivi, web, che abbiano scritti libri di inchiesta, impegnati in reportage di qualità.

La cerimonia di presentazione prevista per l’8 settembre a Roccaraso organizzata dal Comune è invece spostata al fine anno al Senato. L’annuncio dei vincitori sarà comunicato come ogni anno a mezzo stampa il 10 novembre, quinto anniversario della scomparsa di Franco Giustolisi.

La premiazione in base alle date concordate con I presidenti Senato della Repubblica e la Camera dei deputati, primi promotori del premio insieme con la Fondazione Archivio Giustolisi, si terrà tra novembre e dicembre in base alla disponibilità delle alte cariche istituzionali. Alla cerimonia parteciperanno anche i ragazzi delle scuole, elementari e medie che hanno aderito all’edizione 2019, e i rappresentanti delle organizzazioni in memoria dei caduti della strage nazifascista di Pietransieri.

Lo spostamento si è reso necessario per motivi organizzativi indipendenti dalle volontà dei responsabili del Premio. Il regolamento dettagliato è reperibile all’indirizzo www.premiogiustolisi.it .

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit.

La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.