Category

RASSEGNA STAMPA

PREMI: ECCO NOVITÀ DEL “FRANCO GIUSTOLISi” PER GIORNALISTI (ANSA)

By | RASSEGNA STAMPA | No Comments

ROMA, 9 LUG

Ecco le novità del Premio FrancoGiustolisi 2019. Il bando di ammissione viene prorogato al 16 settembre 2019. Vi possono partecipare giornalisti della carta stampata, radiofonici, televisivi, web, che abbiano scritti libri di inchiesta, impegnati in reportage di qualità. La cerimonia di presentazione prevista per l’8 settembre a Roccaraso organizzata dal Comune è invece spostata a fine anno al Senato. L’annuncio dei vincitori sarà il 10 novembre, quinto anniversario della scomparsa di Franco

Giustolisi. La premiazione in base alle date concordate con i presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, primi promotori del premio insieme con la Fondazione Archivio Giustolisi, si terrà tra novembre e dicembre in base alla disponibilità delle alte cariche istituzionali. Alla cerimonia parteciperanno anche i ragazzi delle scuole, elementari e medie, che hanno aderito all’edizione 2019 e i rappresentanti delle organizzazioni in memoria dei caduti della strage nazifascista di Pietransieri.
Lo spostamento – spiega una nota – si è reso necessario per motivi organizzativi indipendenti dalle volontà dei responsabili del Premio. Il regolamento dettagliato è reperibile all’indirizzo www.premiogiustolisi.it. Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.(ANSA).

L’ Espresso – Premio Giustolisi, l’8 settembre manifestazione a Roccaraso

By | RASSEGNA STAMPA | No Comments

 

Esp

L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso) con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. La  manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76° anniversario dell’Armistizio.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre battuto dei temi più importanti della vita civile italiana”.

Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.

L’ Espresso

La Repubblica – Premio Giustolisi, l’8 settembre manifestazione a Roccaraso

By | RASSEGNA STAMPA | No Comments

151832767-1d74ae6d-7776-4add-99a9-3493a07b7e73

L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso) con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. La  manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76° anniversario dell’Armistizio.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre battuto dei temi più importanti della vita civile italiana”. Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.

La Repubblica

Il Centro – Premio Giustolisi a Roccaraso L’evento slitta a settembre

By | RASSEGNA STAMPA | No Comments

151832767-1d74ae6d-7776-4add-99a9-3493a07b7e73

Slitta a settembre la cerimonia per l’edizione 2019 del “Premio Giustolisi. Verità e giustizia”.
Ne ha dato notizia il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato.
«Il premio in memoria del giornalista Franco Giustolisi si terrà l’8 settembre a Pietransieri con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943», sottolinea Di Donato, «la manifestazione che gode del patrocinio della presidenza del Senato e della Camera dei deputati, era inizialmente prevista per il 15 giugno ma è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76° anniversario dell’Armistizio di Cassibile».
Il “Premio Giustolisi. Verità e giustizia” è dedicato alla memoria del grande giornalista che attraverso le sue approfondite inchieste fece conoscere all’opinione pubblica lo scandalo degli occultamenti da parte della magistratura militare e della politica dei fascicoli sulle stragi nazifasciste in Italia rimaste senza colpevoli.

Il Centro

Roccaraso – Il Premio Giustolisi ricorda i Martiri dei Limmari di Pietransieri

By | RASSEGNA STAMPA | No Comments

Il Germe – Pietransieri: l’8 settembre il Premio Giustolisi

Si svolgerà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso) l’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi. La manifestazione vedrà anche una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. Evento che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76esimo anniversario dell’Armistizio di Cassibile.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre occupato dei temi più importanti della vita civile italiana”. Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit.

Il Germe


Roccaraso Turismo – Giornalismo, a Roccaraso l’edizione 2019 del Premio Giustolisi

La manifestazione si terrà l’8 settembre

L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso) con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. La manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76esimo anniversario dell’Armistizio di Cassibile.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre occupato dei temi più importanti della vita civile italiana”. Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.

Roccaraso Turismo


Teleasse – Roccaraso, rinviato a settembre il premio giornalistico ‘Franco Giustolisi’

Roccaraso, rinviato a settembre il premio giornalistico ‘Franco Giustolisi’

L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso) con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. La manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76esimo anniversario dell’Armistizio di Cassibile.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre occupato dei temi più importanti della vita civile italiana“. Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.


Teleasse


Rete Abruzzo – PREMIO GIUSTOLISI A SETTEMBRE A ROCCARASO

L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembrea Pietransieri (Roccaraso) con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. La manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8settembre anche in concomitanza con il 76esimo anniversario dell’Armistizio di Cassibile.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre occupato dei temi più importanti della vita civile italiana”. Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.

Rete Abruzzo


Corriere Peligno – Premio Giustolisi, l’8 settembre manifestazione a Roccaraso

Roccaraso, 7 giugno– L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso)con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. La manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76esimo anniversario dell’Armistizio di Cassibile.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre occupato dei temi più importanti della vita civile italiana”. Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.


Corriere Peligno


Il Tirreno – Premio Giustolisi, l’8 settembre manifestazione a Roccaraso

In programma una commemorazione al Sacrario dei Limmari per i caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943, e un convegno. La manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76° anniversario dell’Armistizio

ROCCARASO (L’Aquila). L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso) con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943.

La manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76° anniversario dell’Armistizio.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre battuto dei temi più importanti della vita civile italiana”.Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele BiacchessiMarzio BredaVittorio Emiliani, Silvia Garambois,Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi,Luigi VicinanzaLucia Visca.

Il Tirreno


VENERDÌ 7 GIUGNO 2019

Centro Abruzzo News- PREMIO GIUSTOLISI, L’8 SETTEMBRE MANIFESTAZIONE A ROCCARASO

ROCCARASO – L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso) con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. La manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76esimo anniversario dell’Armistizio di Cassibile.Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva.
Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre occupato dei temi più importanti della vita civile italiana”. Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.



News 24 Ore – Premio Giustolisi, l’8 settembre manifestazione a Roccaraso

 

L’edizione 2019 in memoria del giornalista sarà in concomitanza del 76° anniversario dell’Armistizio
Source: Repubblica.it


Start Online- Premio Giustolisi, l’8 settembre manifestazione a Roccaraso

L’edizione 2019 del ‘Premio Giustolisi. Verità e Giustizia’, in memoria del giornalista Franco Giustolisi, si terrà l’8 settembre a Pietransieri (Roccaraso) con una cerimonia commemorativa al Sacrario dei Limmari e la deposizione di una corona di fiori ai caduti nell’eccidio nazista avvenuto il 21 novembre 1943. La  manifestazione che gode del patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, inizialmente prevista per il 15 giugno, è stata posticipata all’8 settembre anche in concomitanza con il 76° anniversario dell’Armistizio.

Il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, annunciando la nuova data della manifestazione ha spiegato che si tratta “di una coincidenza che rende ancora più profonda la riflessione collettiva. Un motivo in più per ricordare insieme la figura di un grande giornalista che si è sempre battuto dei temi più importanti della vita civile italiana”. Quest’anno si ricorda quanto è avvenuto 76 anni fa in località bosco di Limmari, quando i soldati tedeschi trucidarono 128 persone inermi, tra cui 60 donne e 34 bambini al di sotto dei 10 anni, e molti anziani, senza motivazioni documentate, ma per il semplice sospetto che la popolazione civile sostenesse i partigiani.

Il Premio ha il patrocinio della Presidenza del Senato e della Camera dei Deputati, del CoReCom, dell’Ordine Nazionale Giornalisti, dell’Ordine Regionale d’Abruzzo, della Fondazione Murialdi, di Fnsi, Inpgi e Casagit. La giuria è formata da Sandra Bonsanti (presidente), Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.


Fonte

 

 

Giornalismo: premio Giustolisi, in Senato la quarta edizione

By | Premio 2018, RASSEGNA STAMPA | No Comments

(ADNKRONOS) Se oggi ha ancora un senso parlare di fascismo e antifascismo il Premio “Franco Giustolisi – Giustizia e Verità” per il giornalismo d’inchiesta sta a dimostrarlo. E’ intitolato a Franco Giustolisi, firma storica dell'”Espresso”, che fu il primo a parlare dei fascicoli nascosti nel cosiddetto “Armadio della vergogna” sugli eccidi compiuti dai nazifascisti, durate la seconda guerra mondiale. Crimini per i quali continuò -fino alla fine, nel 2014- a cercare giustizia.

Il premio, giunto alla sua quarta edizione -dopo le precedenti tenute a Stazzema, Marzabotto e Boves- quest’anno è stato dedicata ai 33 martiri di Capistrello, comune abruzzese in provincia dell’Aquila, teatro nel 1944 di una delle stragi più feroci compiute in Italia da nazifascisti, in cui vennero uccisi civili innocenti, tra i quali un bambino.

La cerimonia di conferimento del riconoscimento è stata ospitata in Senato, dove è intervenuta la vice presidente di Palazzo Madama, Anna Rossomando: “Ho avuto l’onore e il piacere -ha detto la vice presidente- di rappresentare il Senato durante la cerimonia del Giustolisi, riconoscimento che premia il talento, la fatica e il coraggio del giornalismo d’inchiesta. Non esistono democrazie avanzate senza una vera autonomia, libertà e indipendenza del giornalismo, della sua funzione e del suo ruolo”.

La sala Koch era affollata non solo da cronisti e personalità del mondo della cultura e della politica (l’ex presidente del Senato Pietro Grasso, l’ex ministro di Giustizia Flick, il direttore dell’Espresso Marco Damilano), ma anche dai bambini e ragazzi degli istituti scolastici di elementari e medie di Canistro, vicino Capistrello, che durante l’anno scolastico hanno realizzato disegni e temi (alcuni esposti nell’anticamera della Sala Koch) su una drammatica vicenda che, in quei luoghi, ha coinvolto parenti e amici.

I premiati dell’edizione 2018 sono stati per la sezione “Giustizia e Verita’”: Giovanni Tizian e Stefano Vergine de l'”Espresso”, ex aequo con Martina Castigliani di “Fq Millenium”. Il riconoscimento ‘alla carriera’ è andato a Lucia Annunziata, direttrice di “Huffington Post”. Per la sezione “Fuori dall’Armadio, promossa dalla Presidenza del Senato della Repubblica, è stato premiato Alessio Zucchini del Tg1, che ha scovato e intervistato un ex criminale nazista in Baviera. Il premio speciale della giuria, “Una Vita per il giornalismo”, è stato attribuito ex aequo a Toni Mira di “Avvenire” e a Carlo Paris corrispondente Rai. Il premio letterario, invece, anch’esso un ex aequo è andato a Jacopo Iacoboni di “La Stampa” e a Pablo Dell’Osa. Assegnate, infine, due menzioni speciali a Fausta Speranza di Radio Vaticana per il reportage sul Messico e a Maurizio Di Schino di Sat 2000 per i numerosi lavori svolti in Congo.

Della giuria è presidente Sandra Bonsanti, giornalista di Repubblica, direttrice del “Tirreno”, presidente emerito di Libertà e Giustizia; ed è composta da Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Silvia Garambois (che ha condotto la cerimonia di premiazione), Livia Giustolisi figlia di Franco, Bruno Manfellotto, Marcello Masi, Virginia Piccolillo, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza e Lucia Visca. Mentre il presidente onorario Roberto Martinelli, ricordato da Breda, è scomparso da poco.

“Sì, ha ancora senso parlare di fascismo e antifascismo oggi, un senso importante, però deve essere fatto con conoscenza della storia e partecipazione”. Lo ha detto Livia Giustolisi, figlia di Franco a margine della cerimonia di consegna del premio intitolato al padre parlando con l’Adnkronos.

“Gli slogan vuoti gridati al vento -ha aggiunto- non hanno effetto. E’ importante piuttosto parlare di memoria dei fatti e dei luoghi, in un Paese che sembra non averne molti di ricordi su alcuni accadimenti. Non mi preoccupa tanto il gesto isolato, plateale, che si individua facilmente, quanto piuttosto il fascismo strisciante, esercitato magari ad alti livelli, anche politici, che passa magari sotto mentite spoglie come organizzazione del consenso. E poi quello annidato negli angoli di una certa sinistra o presunta tale. Mio padre avrebbe detto che c’è più fascismo nascosto lì, che in una destra esplicita”.

“Noi sappiamo che non possiamo prescindere dalla discussione sul rischio di un ritorno a fascismo -ammonisce dal canto suo la presidente del Premio Sandra Bonsanti- non possiamo perché non possiamo accettare che i nostri giovani colleghi vengano assaliti e impediti nel loro lavoro di racconto e documentazione. Lo splendido numero di Natale della rivista “Time” ha in copertina i “Guardians”. Ecco mi piace pensare ai giornalisti come a dei guardiani: Franco Giustolisi è stato un grande guardiano affinché la storia del nostro tormentato Paese potesse affrancarsi dalla vergogna della giustizia negata”