PREMIO DI GIORNALISMO D’INCHIESTA  “GIUSTIZIA E VERITA’ – FRANCO GIUSTOLISI”

REGOLAMENTO DELL’EDIZIONE 2017

 

PREMESSA

L’8 marzo 2016 è stata fondata l’Archivio Franco Giustolisi- Onlus, associazione che si propone di onorare la memoria e mantenere vivo l’insegnamento umano e  professionale di Franco Giustolisi, uno dei più grandi rappresentanti di un giornalismo d’inchiesta che ha sempre mirato alla conoscenza della verità, rappresentando ai massimi livelli il modo di concepire la professione come una missione per la verità e la giustizia. L’Archivio Giustolisi si propone di favorire una riflessione e un confronto sui temi inerenti la professione giornalistica e mettendo in atto tutte quelle iniziative ritenute idonee al raggiungimento dello scopo sociale. All’interno dell’Associazione si colloca il Premio di giornalismo d’inchiesta “Giustizia e Verità Franco Giustolisi“, che nel 2015 ha visto il suo esordio grazie all’iniziativa del Comune di S. Anna di Stazzema che lo ha patrocinato e alla collaborazione della Presidenza del Senato che ha indetto a sua volta il premio Franco Giustolisi “Fuori dall’Armadio”.

La nascita dell’ Archivio Giustolisi consentirà al Premio di toccare, di anno in anno, i vari Comuni tristemente protagonisti di eccidi, molti dei quali al centro della narrazione del libro “L’armadio della vergogna” dello stesso Giustolisi. Un itinerario ideale, attraverso il Paese, per dare voce a tutti i superstiti.

LA GIURIA

La Giuria è composta da undici membri. Viene nominata dall’Archivio Giustolisi con apposita delibera.

È presieduta da un giornalista di chiara fama scelto unitamente alla famiglia Giustolisi ed è composta da esponenti del mondo del giornalismo, del mondo accademico e del mondo della cultura.

ART. 1  ISTITUZIONE

L’Archivio Franco  Giustolisi –Onlus  e il Comune di Boves con la Presidenza del Senato della Reppublica annunciano la terza edizione del Premio di giornalismo “Giustizia e verità – Franco Giustolisi”.

Il Comune di Boves, in collaborazione con la Scuola di Pace di Boves, ospita l’edizione 2017 del Premio di Giornalismo “Franco Giustolisi” e ne gestisce l’organizzazione.

ART. 2 FINALITA’

Finalità del Premio:

  1. Onorare la memoria di Franco Giustolisi attraverso un Premio che ne ricordi la figura e il percorso professionale.
  2. Favorire anche attraverso attività e manifestazioni collaterali al Premio, l’educazione e la formazione socio-culturale di giovani giornalisti verso la ricerca della verità.
  3. Incentivare la promozione del giornalismo di inchiesta tra i giovani.

ART. 3 SCADENZE MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

  1. I Premi verranno assegnati nel mese di novembre nel Comune di Boves ad inchieste realizzate da giornalisti all’insegna della verità, della giustizia e della pace realizzata e pubblicate (televisione, radio, giornali, libro, web) a partire dal 1 settembre 2016 al 31 agosto 2017. I lavori potranno riguardare qualsiasi tematica senza preclusione alcuna.
  2. In tal senso la giuria istituisce per questa edizione anche un premio di saggistica per opere edite.

Per partecipare  è necessario inviare:

  1. il modulo di richiesta di partecipazione debitamente compilato in ogni sua parte scaricabile nell’apposita sezione del sito istituzionale del comune di Boves www.comune.boves.cn.it e sul sito del Premio Giustolisi www.premiogiustolisi.it;
  2. copia di un documento in corso  di validità;
  3. il curriculum;
  4. due copie del lavoro pubblicato in formato cartaceo e in formato digitale con il quale si intende concorrere (o i link necessari per visionarlo). Il materiale digitale dovrà essere spedito completo in ogni sua parte alla mail : premio@premiogiustolisi.it, appositamente dedicata, anche in formato PDF.
  5. Per la sezione editoria, tre copie del libro in formato cartaceo  e in formato digitale
  6. Le inchieste dovranno essere consegnate entro il 31 agosto 2017 al Comune di Boves Piazza Italia 64 – 12012 Boves (CN) indicando nell’oggetto “PREMIO FRANCO GIUSTOLISI”.

I membri della giuria, dal 1 al 15 settembre 2017, potranno indicare lavori ritenuti meritevoli di concorrere al premio e non inviati.
Gli autori verranno quindi invitati a presentare la necessaria documentazione entro il 15 settembre 2017.

ART. 4 PREMI

  1. Il “Premio Franco Giustolisi ‘Giustizia e verità’ – edizione 2017”: premio in denaro pari a € 3.000,00 erogato dal Comune di Boves.
  2. Il Premio speciale 2017 “Franco Giustolisi – Fuori dall’Armadio”devoluto dal Senato e consegnato dal Presidente del Senato, Pietro Grasso.
  3. Il Premio speciale della Giuria anno 2017 “Franco Giustolisi “
  4. Il Premio esordienti anno 2017 “Franco Giustolisi “
  5. Novità di questa edizione: sezione Premio Scuole anno 2017 “Franco Giustolisi“ riservato agli alunni delle classi V della Scuola Primaria (I premio € 150, II premio € 100, III premio € 50) e delle classi III della Scuola Secondaria di Primo grado (I premio € 300, II premio € 200, III premio € 100) situate nei Comuni aderenti all’Unione Montana Alpi del Mare (Boves – Chiusa Di Pesio – Peveragno – Roaschia – Valdieri).
    Gli alunni sono invitati a lavorare in gruppo su tematiche care a Franco Giustolisi (la Seconda guerra mondiale, la Resistenza, le sofferenze delle popolazioni, ma anche i problemi dei nostri territori, le eventuali trascuratezze…).
    Scadenza: 15/09/2017. Gli elaborati andranno consegnati all’insegnante referente del premio presso la propria Scuola.

ART. 5 FINANZIAMENTO

Il Premio è finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo in accordo con il Comune di Boves.

ART. 6 SCELTA DEI VINCITORI

I lavori saranno organizzati autonomamente e i vincitori saranno scelti nel corso del mese di ottobre 2017 con una riunione plenaria della giuria e dei rappresentanti del Comune di Boves. Verrà stilato un apposito verbale delle decisioni.

La proclamazione a mezzo stampa avverrà il 10 novembre 2017, terzo anniversario della scomparsa di Franco Giustolisi e sarà comunicata la data della premiazione dell’edizione a Boves.

ART. 7 RITIRO DEI PREMI

Il Premio assegnato, a pena di decadenza, dovrà essere ritirato personalmente dal vincitore nel corso della Cerimonia ufficiale dell’assegnazione del Premio.