Premio Giustolisi 2016: perché a Marzabotto

Marzabotto quest’anno ospiterà la Seconda Edizione del Premio per il giornalismo di inchiesta “Giustizia e verità – Franco Giustolisi”. Da Sant’Anna di Stazzema a Marzabotto, il premio attraversa i luoghi che hanno visto le proprie comunità massacrate dalla barbarie nazifascista. Comunità che hanno cercato giustizia, che hanno tentato di fare emergere la verità per decenni. La determinazione di Franco Giustolisi nella ricerca della verità, il suo incommensurabile e minuzioso lavoro di indagine sulle stragi nazifasciste, hanno permesso di far luce su un frammento tragico di storia che era stato gettato nell’oblio, riconsegnandolo alla Storia e a chi ha aspettato più di mezzo secolo la giustizia. Questo è il giornalismo che vogliamo celebrare, che porta all’attenzione dell’opinione pubblica verità che vengono occultate. Per questi motivi il Comune di Marzabotto, vuole onorare, insieme all’Associazione dei Familiari delle vittime di Grizzana Morandi, Monzuno e Marzabotto, al Comitato regionale per le Onoranze ai Caduti di Marzabotto collaboreranno con l’Associazione Archivio Franco Giustolisi- Onlus,  la memoria di Franco Giustolisi attraverso un Premio che ne ricordi la figura e il percorso professionale, con il fine di promuovere l’educazione e la formazione socio-culturale di giovani giornalisti e di incentivare la promozione del giornalismo di inchiesta tra i giovani.

La premiazione avverrà nel mese di novembre nella Casa della Cultura e della Memoria di Marzabotto. Potranno essere presentate inchieste realizzate da giornalisti all’insegna della verità, della giustizia e della pace, pubblicate a partire dal 10 novembre 2015 al 31 agosto 2016.

Le inchieste dovranno essere consegnate entro il 31 agosto 2016 al Comune di Marzabotto, ( Piazza XX settembre, 1, Marzabotto, BO) .
La Giuria per l’anno 2016 è composta da: Roberto Martinelli, con funzione di Presidente, Daniele Biacchessi, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Marcello Masi, Enrico Mentana, Francesca Paggio, Virginia Piccolillo, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.